Cerca nel blog

giovedì 29 agosto 2013

Pull apart bread..

Buon pomeriggio e ben trovati, son rientrata da quasi 20 giorni, ma ho ancora la testa in vacanza, lì persa in mezzo ai monti, tra laghi  cristallini e boschi di un verde sfavillante..paesaggi incantati... adoro il Trentino e di più l'Alto Adige , sono stati 15 giorni magici, rilassanti e soprattutto freschi, vi posto qualche foto.... perché le parole non bastano per descrivere una tale bellezza...






 Guardo queste foto sospirando... quanto vorrei vivere in quei posti....Ma torniamo alla realtà , un amico mi ha fatto notare che non posto nulla da troppo tempo... ha ragione, ma qui fa così caldo che la voglia di cucinare latita e per me cucinare nel 90% dei casi significa accendere il forno, quindi follia...Ieri  però ero in astinenza da lievitati ed ho rifatto un pane che adoro, l'ho scoperto sul blog di Martina, il "Pull Apart Bread", è un pane che ha la forma di una fisarmonica , sembra complicato da fare in realtà è semplicissimo vi ho fatto un collage di foto per rendere meglio l'idea ( le foto sono pietose, fatte con un obiettivo che non è il mio...)


Ingredienti:
250 ml di latte a temperatura ambiente;
un pizzico di zucchero;
5 g di malto in polvere ( o un cucchiaino di miele d'acacia);
10 g di lievito di birra fresco;
375 g di farina 0 ( ho usato quella coop);
7 g di sale;
25 g di burro morbido;
Per il condimento:
burro fuso qb per pennellare la superficie;
un cucchiaio di concentrato di pomodoro;
3 cucchiai di parmigiano grattugiato;
origano qb;


Preparazione:
Versare in una ciotola il latte , sbriciolarci dentro il lievito, aggiungere il pizzico di zucchero , il malto , mescolare e lasciar riposare 5 minuti. Mettere nella ciotola della planetaria la farina , avviare con la foglia ed aggiungere gradatamente il latte, quando l'impasto comincia a formarsi aggiungere il sale  continuando ad impastare,  portare quasi ad incordatura, unire il burro sostituire la foglia con l'uncino e finire d'incordare. L'impasto sarà pronto quando si staccherà dalle pareti e dal fondo della ciotola e risulterà liscio ed elastico. Una volta pronto trasferirlo sulla spianatoia, lavorarlo brevemente, formare una palla e metterla a lievitare in una ciotola coperta da pellicola fino al raddoppio ( con le temperatura che ho in casa è bastata un'ora!!). Trascorso il tempo, su un foglio di carta forno infarinata stendere l'impasto con il mattarello in un quadrato di 30 cm di lato. Sciogliere il burro e spennellare la superficie dell'impasto, poi spalmare il concentrato di pomodoro, cospargere di parmigiano grattugiato ed origano. Con un taglia pizza ricavare 6 strisce della stessa larghezza, sovrapporle lasciando la parte condita verso l'alto, tagliare in 5 quadrati, sistemarli in verticale nello stampo da plumcake imburrato ed infarinato, lasciare raddoppiare di volume coperto con pellicola.




 Forno a 180 ° per 30 - 40 minuti.
Visto??? Facile no, la prossima volta proverò con il pan brioche magari farcito con crema e gocce di cioccolato... chissà!!! Alla prossima baci Manu. 



18 commenti:

  1. Amo quei luoghi così magici, ogni anno anch'io me ne torno a casa con un filo nostalgico che non vuole staccarsene..
    Ma il pane che suggerisci lo trovo talmente sfizioso e consolatorio che val la pena segnarsi i suggerimenti, incluso quello della versione dolce.
    grazie!

    RispondiElimina
  2. oltre che scenografico, questo pane è stupendo.. buonissimo! che sapori! grazie per il post così dettagliato per farlo!
    e.. che luoghi.. che foto meravigliose.. voglia di partireeeee
    baciotti

    RispondiElimina
  3. le foto una meraviglia con il caldo che ci sta qui vorrei essere li'! questo pane va fatto subito...grazie per il passo..bacioni

    RispondiElimina
  4. bentornata, ti aspettavo...meraviglioso il tuuo pane e fantastiche le foto! sono stata tanto felice di conoscerti! spero a presto! bacini e complimenti!

    RispondiElimina
  5. Il Trentino è bellissimo, ma ci sono stata solo una volta per una settimana bianca, mai d'estate! E che dire di questo pane? Bello e sicuramente delizioso!

    RispondiElimina
  6. Bentornata carissima, hai proprio ragione quando dici che le parole non bastano a descrivere questi paesaggi, non sono mai stata in questi luoghi ma mi piacerebbe tantissimo visitarli, credo siano dei posti magici, incontaminati dove hai la fortuna di fonderti con la natura e respirarla a pieni polmoni!! Devo dire però che non ci sono parole neanche per descrivere quanto è buono e sfizioso questo "pane", proverò la ricetta non appena si abbasseranno le temperature, intanto mi unisco ai tuoi lettori per non perderti di vista e ti invito a passare anche da me per conoscerci e scambiare quattro chiacchere, a presto!
    http://ledeliziedelmulino.blogspot.it/

    RispondiElimina
  7. Bentornata!!!!!! bè.. feci anni fa una vacanza in Trentino.. ed è stata meravigliosa.. posti incantevoli.. come le tue foto!!!! Buono invece il pane..lo avevo visto su facebook ieri.. ed aspettavo la ricetta... un abbraccione... forte forte

    RispondiElimina
  8. che meraviglia di foto e ricetta Manuela! ciaooooooooo

    RispondiElimina
  9. bellissime posti la in trentino; io ci sono andata per anni e non c'è nessuna zona paragonabile per bellezza dei paesaggi e per la cura dell'ambiente.
    e che dire di questo fantastico pane? è super! mi hai incuriosito tantissimo con queste sfoglie... mi sa che lo provo ma con la pasta madre...

    RispondiElimina
  10. Bentornata! Che belle foto!! E che voglia delle mie amate dolomiti, è troppo tempo che non ci torno!
    Che bellissimo pane! Scenografico e sfizioso... lo voglio rifare!! Ciao!

    RispondiElimina
  11. bentornata!!!
    bellissime le foto, anche io adoro l'alto adige!!! guardando le tue foto sembra di essere li, tra monti, laghi, prati a respirare l'aria di montagna!
    e questo pane?! troppo bello!!! nn vedo l'ora di provarlo, sono proprio curiosa!

    RispondiElimina
  12. Ciao Manuela, sai che anche io quest'estate sono stata in trentino, ho riconosciuto il posto dalle foto. Un bacione a presto!

    RispondiElimina
  13. stupende foto e stupendo pane, non vedo l'ora di avere la ricetta di quello crema e ciocco ;)

    RispondiElimina
  14. Ehi, ti avevo lasciaot un commento, ma non compare!! Ti ringraziavo per aver provato la ricetta! Complimenti, è riuscita benissimo! Ti ho messa tra le "mie ricette fatte da voi"...:*

    RispondiElimina
  15. davvero è semplice??
    allora ci provo, è bellissimo e mi attira da mati.
    non mi parlare di trentino che quest'anno me lo sono perso... portiamo la piccola a comano per la dermatite atopica ed è un paradiso!
    ciao manu, bentornata (se sei tornata con la testa....)
    <3

    RispondiElimina
  16. Eccolo il pane che mi ha fatto sobbalzare e che ha sgranato le mie pupille (non solo gustative..ehehe)scenografico, colorato e buono. Tu duci che è facile ed io ti credo....prima o poi lo proverò. Ciao commaruccia

    RispondiElimina
  17. Manu!!!!!! http://padelleepastrocchi.blogspot.it/2014/05/pull-apart-bread.html

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails